Giallo su giallo, Gianni Mura

Ne hanno parlato tanto, e la presentazione mi ha decisamente attratta subito: un giallo ambientanto nel mondo del ciclismo _lo sport più bello del mondo_, più precisamente al Tour de France. Per di più, narrato in prima persona da Gianni Mura, nella finzione letteraria prima principale indiziato, poi spettatore, poi inconsapevole deus ex machina dell’azione.

Il mio giudizio: come giallo in sè, lascia qualche perplessità. Un po’ deboluccio, un po’ scontato nel finale (non per vantarmi, ma l’avevo capito da molto chi era l’assassino…), psicologia dei personaggi poco approfondita.

Però… Però si ha l’opportunità di entrare nel mondo del ciclismo guidati dalla valida mano di Gianni Mura. E nel libro si trova tanto, tanto Tour de France, visto dagli occhi di chi veramente lo conosce e lo ama, grazie ai suoi aneddoti e alla scelta di inserire in ogni capitolo un articolo che scrisse nel 2005 per Repubblica, rimaneggiandoli, ovviamente. E c’è anche tanta, tanta cucina francese, da far venire l’acquolina in bocca e la voglia di prender nota dei ristoranti e dei menu citati da Mura.

Lo consiglio assolutamente agli appassionati di ciclismo, e sarà anche una divertente occasione per mettersi alla prova e indovinare chi sono i personaggi che Mura ha mascherato con nomi fittizi.

Azzeccata la dedica

A mio padre Antonino, maresciallo dei Carabinieri, che negli anni ’60 i giornali definirono “il Maigret della Brianza”

se si considera che il detective si chiama, guarda caso, Jules René Magrite. Del suo quasi omonimo commissario, Magrite dice:

“Seriamente, in che rapporti si sente con Maigret?”
“Lo vedo come una sorta di coinquilino. Mi piacciono le sue storie, quella sua aria da orso ostinato. Però è cambiato tutto.”
“E Simenon?”
“Un grandissimo puttaniere che scriveva divinamente.”
“Non le manca la sintesi.”
“E’ la lezione di Simenon.”

*giuliaduepuntozero

About these ads

2 pensieri su “Giallo su giallo, Gianni Mura”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...