Il tempo per non leggere

niet lezen op de fiets!, originally uploaded by hier houd ik van.
Diciamocelo, fa un po’ effetto vedere un cartello come questo (in Olanda)! Noi siamo abituati a suggerire, consigliare, invitare, (gli insegnanti a obbligare, troppo spesso) a leggere.
Fatichiamo a pensare a circostanze in cui invitare a non leggere. O meglio: ogni tanto io vengo beccato ai semafori verdi dai quali non mi schiodo perché sto leggendo; ricordo poi che da piccolo era vietato leggere a tavola (i fumetti); e ancora oggi leggere mentre si mangia non va (soprattutto per chi è a tavola con noi ;).
Leggere a letto in effetti è quasi sempre una pessima scelta, quando non si è soli (del resto anche i medici sono tassativi: a letto solo sonno o sesso).
E poi: chi non ha mai perso una fermata della metropolitana o del tram per “colpa” del libro? Insomma, leggere può essere sgradevole, pericoloso; crea fastidio, offende, urta.
Scegliamo bene dunque il  tempo per leggere… 😉

 

Annunci

18 pensieri su “Il tempo per non leggere”

  1. Qualche anno fa mi sono divertito a scrivere un pezzo sulle voglie matte della tribù dei lettori. Esistono innumerevoli scuole di pensiero, manie, fisime ecc.
    In sintesi:

    Lettori del silenzio e lettori del caos
    Adoratori dello scrocchio e feticisti del libro intonso
    Prestatori e non prestatori di libri
    Lettori estivi e lettori invernali

    E chi più ne ha più ne metta

    Mi piace

  2. Scorrettamente concordo con tutte le regole antisociali del lettore autosufficiente: leggo in macchina, leggo a letto, leggo in metro (ma non cicco la fermata), leggo in ascensore (non leggo in bici solo perché la uso poco).
    La foto è bellissima ma rimango convinta del fatto che
    non c’è un tempo per leggere perché è sempre il momento – buono – di leggere 😉

    Mi piace

  3. Però, cazzuti ‘sti olandesi che sanno leggere mentre vanno in bicicletta. Diciamoci la verità: a noi italiani non riuscirebbe mai. Il massimo del multitasking nostrano è parlare al cellulare mentre siamo al volante.

    Mi piace

  4. Molto off topic: il titolo del post mi ricorda un altro titolo “Tempo di vivere, tempo di morire” di Erich Remarque. Non ho mai letto il libro ma il titolo è strepitoso, evocativo ai massimi livelli…

    Mi piace

  5. Ma in fondo lo capisco un pò quel cartello, almeno in molti casi può salvare la vita (ammettete che state leggendo in bici e state per finire in un burrone a vostra insaputa.. beh almeno sarebbe una bella morte)

    Mi piace

  6. oddio, io leggo ovunque… a letto, in auto, sui mezzi, mentre mi asciugo i capelli, in coda al supermercato, sulle scale mobili (le prendo solo per questo) e pure mentre cammino (e ho imparato ad evitare i ricordini dei cani) ;-D

    negli anni anni mi son accorta di come il leggere possa causare due reazioni principali: il fastidio – con frase annessa “tu hai tanto tempo per farlo”….ma quando mai??? – e la complicità…

    Mi piace

  7. In Olanda i biciclisti sono così spietati, se hai la maleogurata idea di attraversare una psta ciclabile ti tranciano senza pensarci. Figuriamoci se si mettono anche a leggere!!

    Ciò detto io leggo quasi solo in metropolitana, prima o poi distratta dalla lettura, finirò sotto a un treno, me lo sento…

    (Ma quando leggete a letto non mi si addormentano le mani?? Ho solo io problemi di circolazione alle estremità?!)

    Mi piace

  8. Condivido sulle manie dei lettori: ognuno ha la sue particolari perversioni…per quanto riguarda il post: noi Italiani in effetti non abbiamo certo bisogno di un cartello simile. I Russi sono rinomati, da sempre, come grandi lettori, e viaggiando in Russiaho anche capito perchè. Non si tratta solo di grande tradizione letteraria, che non manca neppure a noi, come ben sappiamo; le grandi distanze e gli spazi sconfinati fanno siì che si passino ore al giorno sui mezzi pubblici e sui lentissimi trenini suburbani (le famose elektricka, altro che le Nord, che in confronto sono il TGV…), e la necessità di leggere si fa impellente…E’ un’immagine che ho sempre amato. (anche se credo che se dovessi fare ogni giorno due ore di treno in andata e due di ritorno, fra le nevi, non la amerei così tanto…)
    V.

    Mi piace

  9. Anche io leggo ovunque … soprattutto a letto prima di dormire, alla faccia dei medici!
    Il peggio però sono i furti in metro a Milano mentre si è assorti in appassionante letture … sull’altare di Anna Karenina io ho purtroppo immolato una bellissima borsa, regalo di mia sorella! E’ stato un affronto perché secondo me chi sta leggendo dovrebbe esser immune da qualsiasi pericolo. O no???

    Mi piace

  10. Lo confesso: ho letto inizialmente solo il titolo e ho pensato “é il post per me!” Finalmente in questo universo di appassionati lettori onnivori, anzi no, selettivi, informati, sempre alla ricerca di pagine da sfogliare e parole da assaporare, ingoiare, digerire… finalmente qualcuno parla del tempo per NON leggere. Ed é quello che mi sta capitando negli ultimi mesi. Leggo poco, forse per pigrizia, forse perché ho la testa altrove, forse perché boh.
    E invece mi sono sbagliata.
    Ho visto il cartello (forte!), letto il resto, e capito che avevo preso una cantonata…
    Per tornare quindi al tema del post: anche a me é capitato di leggere in macchina in coda, sui mezzi e poi proseguire anche nel tragitto a piedi gettando occhiate di sbieco al marciapiedi per evitare tracce di cane. E a tavola quando avevo la sfortuna di pranzare da sola. E a letto, col problema che se il libro mi appassionava dopo un po’ non sentivo più le braccia.
    E poi in ascensore, in ufficio (!), sotto al banco quando andavo a scuola. E dal parrucchiere, e in qualsiasi sala d’attesa.
    Forse mi manca solo la bici, a pensarci.
    Per ora é rotta, aspetta la bella stagione. E che mi torni la voglia di leggere.

    Mi piace

  11. In verità il post aveva anche un retrogusto autocritico: un invito a interrogarsi sugli effetti fastidiosi della smania del leggere. Insomma dovremmo porci anche il dubbio che in alcuni momenti (tempo più che luogo) leggere non è poi così bello.
    Ci sono gli altri in giro, magari meriterebbero più considerazione.
    Leggere a volte è una fuga dagli occhi di qualcuno che in quel momento meriterebbe di più, NO?
    Quanto a quello cui ti riferissci tu, *fenice*, è una faccenda che mi sta a cuore. L’avevo sfiorata qui in questo post l’anno scorso:
    https://gruppodilettura.wordpress.com/2007/04/03/letture-e-disordine/
    beh, insomma, siamo vicini, anche il non leggere, la difficoltà di leggere son parte di noi.

    ciao ciao

    Mi piace

  12. a volte il leggere per me è stato spesso un attimo di riposo dal rumore che ci circonda.

    io l’ho vissuta al contrario, il mio leggere ha provocato gelosia e irritazione, come se nascondessi parte di me nella lettura e nel mio amore per i libri.
    non credo però di aver mai dato meno attenzione o preferito leggere rispetto alla conversazione con un amico o una persona cara. un libro si può metter da parte, una persona no e nemmeno i problemi 😉

    Mi piace

  13. salve a tutti…non so se qualcuno mi risponderà dato il fatto che questi commenti risalgono al 2008 ma vorrei provarci lo steoo….vorrei fare una domanda…leggere mentre si mangia fa male alla salute?? grazie… ciao ciao 😀

    Mi piace

  14. salve a tutti…non so se qualcuno mi risponderà dato il fatto che questi commenti risalgono al 2008 ma vorrei provarci lo stesso….vorrei fare una domanda…leggere mentre si mangia fa male alla salute?? grazie… ciao ciao 😀

    Mi piace

  15. ciao Jessica,

    mah, credo che se leggi mentre mangi e sei sola non faccia male. Il problema è se leggi mentre mangi e sei a tavola con qualcuno. Allora forse fa male, allo spirito 🙂

    Scherzi a parte, credo che per lo stomaco e la mente sia meglio, quando mangi, concentrarsi sul cibo, e sulle attività collegate.

    comunque, benvenuta sul blog; spero tu voglia ritornare presto

    ciao ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...