La ragazza che giocava con il fuoco, Stieg Larsson

Ho parlato del primo libro di Stieg Larsson, *Uomini che odiano le donne*, qualche tempo fa, scrivendo di quanto mi fosse piaciuto e quanto mi avesse entusiasmata.

Se possibile, *La ragazza che giocava con il fuoco*, secondo volume di quella che è stata chiamata la Millennium Trilogy, edito da Marsilio, mi è piaciuto ancora di più. Mi ha tenuta legata alle sue oltre 750 pagine, facendomi spaventare, arrabbiare, sospirare di sollievo, rabbrividire.

Rispetto al primo libro, l’attenzione è maggiormente concentrata su Lisbeth, la giovane hacker, geniale, dotatissima per la matematica e i computer, asociale ma con una sua moralità molto rigida, gracile ma con capacità di difesa insospettabili. La rtroviamo all’inizio in un viaggio sabbatico in giro per il mondo, alle prese con quesiti matematici, e, come sempre, uomini che odiano le donne. Con Mikael Blomqvist non vuole avere più nulla a che fare, con grande dispiacere del giornalista, che si consola con una nuova, esplosiva inchiesta, questa volta sul trafficking di giovani prostitute. Ma tre omicidi arrivano a sconvolgere la storia, tanto più quando Lisbeth viene ritenuta colpevole e inizia una caccia all’uomo per trovarla in tutta la Svezia. Non voglio svelare oltre, ma solo consigliarvi di leggere *La ragazza che giocava con il fuoco* e, se non l’aveste ancora fatto, *Uomini che odiano le donne*.

Proprio mentre lo stavo leggendo, fra l’altro, è uscito un articolo sul Corriere della Sera che parlava della nuova *moda* turistica diffusa a Stoccolma: un itinerario letterario per la città in visita ai luoghi citati da Stieg Larsson nei suoi libri.
La mania è partita da Flickr, fino a quando il Museo della Città ha organizzato visite guidate di un’ora e mezza, da Södermalm (dove vive Mikael) a Fiskargatan (dove vive invece Lisbeth, a partire dal secondo episodio), da Goetgatan (sede della rivista Millennium) al bar Kvarnen (bazzicato un po’ da tutti i personaggi).

*giuliaduepuntozero

Annunci

17 pensieri riguardo “La ragazza che giocava con il fuoco, Stieg Larsson”

  1. Nel 2006 ho fatto un viaggio in Svezia , precisamente a Ystad, nella regione meridionale della bellissima Scania sulle tracce del commissario Wallander, figlio letterario della penna di Henning Mankell. Tutte le vicende che coinvolgno Wallander sono ambientate ad Ystad e dintoni: Loderup, Malmo, , Svarte, Biaresjo, Tomelilla…A Ystad, nei romanzi di Wallander, succede di tutto e di più: delitti efferati di psicotici serial killer, terrorismo di matrice islamica, grossi traffici internazionali :un gran giro, insomma, anche se non è una metropoli. Con una mia amica, forzatamente coinvolta in questo viaggio-mi ha accompagnata semplicemente perchè ama i luoghi freschi e non per qualche tipo di dipendenza letteraria- abbiamo girato in lungo e in largo il paese, molto carino, e abbiamo visto la via dove “abita” Wallander, la centrale di polizia, la caffetteria dove il commissario a volte va a rifocillarsi e tant’altro.La sorpresa l’abbiamo avuta quando, a fine viaggio, siamo entrate nell’ufficio turistico di Ystad e abbiamo visto un grande manifesto che pubblicizzava il tour “in the footsteps of inspector Wallander”! Si girano tutti i luoghi descritti nei romanzi.Si entra nella Centrale di polizia , si pranza all’Hotel Contintental, dove anche Wallander, a volte, pranza. Si passa nella via dove è stato ucciso Svedberg, un collega di Wallander. Poi si va all’Hotel Sekelgarden, si passa davanti all’Ospedale e si girano anche i dintorni di Ystad….All’inizio ci sono rimasta un pò male però, in fondo ,non rimpiango la mia anarchia di turista fai da te!

    Mi piace

  2. Vincenzo, sono d’accordo con te.

    Silvana, sto finendo proprio ora *La leonessa bianca* di Mankell, mi piacciono un sacco anche i suoi romanzi, che mi sto centellinando per non finirli tutti (e non sapevo che Svedberg morirà, cavolo!!!).
    Io sono appassionata del Nord Europa, e la Svezia è la nostra prossima meta, per andare sulle tracce dei vari gialli scandinavi che abbiamo letto.
    Sono però d’accordo con te, meglio il fai-da-te: proprio a giugno con la mia famiglia abbiamo organizzato un viaggio a marsiglia sulle tracce di Jean-Claude Izzo!

    Ciao,

    *giuliaduepuntozero

    Mi piace

  3. Cara Giulia 2.0 mi dispiace immensamente di aver “svelato” la morte di Svedberg : è stata un’ ingenuità e una leggerezza imperdonabile da parte mia. Naturalmente ti auguro che il piacere della lettura del ciclo del commissario Wallander non venga fortemente compromesso dalla mia rivelazione…personalmente -le mie letture risalgono a un pò di tempo fa-rimpiango l’ipnotica lentezza, la ripetitività dei romanzi con Wallander e mi spiace che probabilmente dopo “Prima del gelo – non ce ne saranno più, anche se in quest’ultimo sembrava che la figlia Linda avrebbe seguito la carriera del padre….I “mattoni” di Stieg Larsson sono molto più frizzanti e letterariamente migliori,forse, calati benissimo nella realtà svedese ma non mi danno lo stesso piacere che mi davano quelli di Mankell …Ho seguito con vero piacere il tuo viaggio a Marsiglia e dintorni sulle tracce di Fabio Montale, uno dei personaggi letterari che amo di più ( ho chiamato FABIO anche uno dei miei gatti… quello più solitario ma anche più affettuoso) .Ciao.

    Mi piace

  4. Ciao Silvana,
    stai tranquilla, nessunissimo problema, ci mancherebbe! E poi comunque io sono il tipo che mi vado a sbignare i finali….
    Mi fa piacere che anche tu ami Izzo, io lo adoro veramente.
    Ciao!
    *giuliaduepuntozero

    Mi piace

  5. salve a tutti, in particolare a giuliaduepuntozero…..
    sai? sto leggendo adesso il libro “la ragazza che giocava con il fuoco” e devo dire ke è spettacolare….ho la testa sempre al libro…sn a lavoro e cerco mezz’oretta x poter leggerlo. è bellissimo ma, ho scoperto solo adesso ke “uomini che odiano le donne” è il primo libro della triologia ke ancora nn è stata ultimata.
    fa niente se lo leggo dopo???
    Ho scoperto ke amo i gialli, e poi questo è troooppo bello, mi tiene in ansia….nn sò ancora il finale ma lo scoprirò presto!
    hai qualke titolo e autore da consigliarmi??
    grazie…vale

    Mi piace

  6. Ciao Valeria,
    cavolo, era meglio leggere prima *Uomini che odiano le donne*, a dire il vero… I due romanzi sono molto legati, anche se ciascuno ha al centro una storia che si conclude alla fine del libro. Però le vicende di Mikael e Lisbeth si capiscono leggendo dall’inizio alla fine.
    A dire il vero, c’è anche un quarto libro, ma non ho capito se verrà pubblicato o no.
    Anche a me piacciono molto molto i gialli, scrivo ogni tanto delle recensioni (leggi qui), altri titoli da consigliarti… Io ora sono fanatica dei gialli scandinavi, Mankell in primis.
    Un altro scrittore che mi piace moltissimo, che però scrive noir, è Jean-Claude Izzo, marsigliese (anche lui ha scritto una trilogia, mi raccomando inizia da *Casino totale*).
    O ancora, Markaris, greco (il primo libro è *Ultime della notte*.
    Insomma, andrei avanti per ore… Fammi sapere qual è il prossimo libro che leggi!

    Ciao

    *giuliaduepuntozero

    Mi piace

  7. Ciao,
    Grandissimo Larsson!!!
    Ho letterlamente bevuto i primi due tomi e non riesco a capiacitarmi che il terzo non si anacora usito in Italia.
    Ho cercato anche la versione in Inlgese ma pare non ci sia nemmeno quella
    Sarei tentata di fare un corso veloce di Svedese….;-)

    Ma cose si fa ad aspettare??!!!!
    ciao!

    Mi piace

  8. buongiorno giuliaduepuntozero, ho finito il libro e….devo dire ke mi ha tenuto sulle spine fino all’ultimo!!! troppo bello, niente da dire.
    Grazie x i tuoi consigli….li terrò a mente!!
    ieri ne ho iniziato un’altro (anke se ancora mi viene dura distaccarmi definitivamente da Lisbeth Salender) “L’eleganza del riccio” di Barbery Muriel….e, da quel poco ke ho letto mi sembra un libro molto riflessivo….finora mi piace ma ancora sono proprio agli inizi!ha anke avuto molto successo.

    Sai qual’è l’altro libro ke leggerò??? “La solitudine dei numeri primi” Ahahah…ho letto adesso la tua recensione….ma è così brutto?? ke faccio…lo mollo???

    Io ho iniziato a leggere quest’estate e, a dire la verità, mi sn divorata già moltissimi libri….ho scoperto questa grande passione!! Ho iniziato cn “Uccelli di rovo” , molto bello, poi mi sn affezionata a uno scrittore di romanzi d’amore Nicholas Sparks, lo conosci?? il penultimo libro ke ho letto è stato “La casa” di Danielle Steel, lo hai letto?? xò nn nutro grande simpatia x questa scrittrice, x il suo modo di scrivere, mi sembra un pò ripetitiva xò la storia è graziosa!
    Al primo posto x me x ora c’è “La ragazza ke giocava cn il fuoco”
    Il prox sarà “casino totale” ti credo in pieno sul fatto ke è una bella trilogia.
    ok, baci baci giulia….aspetto una tua risposta!!
    Buona lettura.

    Mi piace

  9. Cara Giuliaduepuntozero,
    con un pò di ritardo ma anche io,grazie a questo blog mi sono tuffata nella trilogia di Stieg Larsson!!!Grazie,grazie,grazie 🙂 !!!
    Ho letto i primi due capitoli della trilogia,bellissimi e come te,anche per me,il secondo è ancora più avvincente del primo!!! STREPITOSI!!!
    Ora mi rimane solo di immeggermi nel terzo,con la speranza che sia ancora più intrigante,con il solo rimpianto che le avventure di Mikael e di Lisbeth,volenti o nolenti termineranno(spero che l’autore abbia fatto proseguire almeno la loro storia d’amore,in senso positivo naturalmente)e che non potremo più avventurarci nel mondo di Larsson.Un vero peccato!!!
    Accipicchia leggendo i tuoi interventi credo tu abbia fatto appassionare ai gialli scandinavi anche me!!! E visto che sei un’intenditrice,c’è qualche altro autore che si avvicini allo stile di Larsson???
    Un abbraccio e ancora grazie per avermi fatto scoprire questo nuovo mondo!!!
    ciao e buone letture!!!

    Mi piace

  10. Romanzo che inizia benino e poi si perde in una trama che sembra una Dinasty splatter, con un finale assolutamente ridicolo. Non capisco il successo che ha avuto, e’ davvero mediocre.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...