BooKerang: un nuovo sito tutto italiano per appassionati di libri

Esiste da aprile 2008 ed è stato presentato alla Fiera del Libro di Torino a maggio 2008, ma l’ho scoperto solo ora,  grazie ad un breve articolo a pag 155 dell’ESPRESSO ( N.35, 4 settembre 2008 ).

E’ un social network non solo per lettori, ma anche per librai: ha come obiettivo la promozione della lettura e l’acquisto di libri in libreria attraverso la condivisione di libri letti, di libri che si desidera acquistare o che si vorrebbe ricevere in regalo. La novità rispetto ad altri siti analoghi e di cui si è molto parlato in questo blog  mi pare sia proprio in questa volontà di essere anche  un sito aggregatore di desideri.

Oltre a creare una lista di libri preferiti e condividerla, arricchendola di commenti, recensioni, immagini, citazioni, la comunità virtuale dei lettori sarebbe connessa a strutture esistenti nel territorio, in particolare le librerie, che possono consultare le liste in rete e suggerire titoli da regalare o acquistare.

Vado in libreria, dico il nome di un amico e, se presente in rete,  il libraio accede alla sua wishlist, salvata su Bookerang, conosco i suoi desideri e il mio acquisto avrà successo. Pare che ci siano già 40 librerie affiliate,destinate a moltiplicarsi in tempi brevi.

Sarebbe un modo nuovo, adeguato ai tempi,  del passaparola e forse per i librai per adeguarsi ai cambiamenti e promuovere prodotti editoriali meno propagandati ed esporre su scaffali titoli che avrebbero ignorato.

Naturalmente la novità mi interessa in primis come lettrice ed anche perchè si presenta come un sito tutto italiano: che ne pensate voi, amici del blog, abituali frequentatori di aNobii e di Library Thing?

Per chi vuol saperne di più: www.bookerang.it

Annunci

10 pensieri riguardo “BooKerang: un nuovo sito tutto italiano per appassionati di libri”

  1. Mi sono iscritto tempo fa dopo averne letto su un blog, gli ho dato un’occhiata e ci ho subito spostato la libreria che avevo su anobii. Mi fa piacere che sia arrivato anche sull’espresso. Comunque guardando sul sito ho visto che le librerie sono gia’ 57 e non piu’ 40, se le cose vanno avanti cosi’ fra poco si iscrive anche quella sotto casa mia :).
    Ci vediamo su bookerang. ciao

    Mi piace

  2. … che non vedo la differenza con anobii – c’è una lista desideri per ogni libreria anche lì, per di più collegata con amazon e ibs, e ci si accede senza problemi – che sia italiana mi interessa molto poco e che i librai possano farci pubblicità ancora meno. anzi apprezzo il fatto che in anobii questo sia fatto in modo non invadente (i consigli son pochi, poco visibili e altamente ignorabili), è vietato lo spam pubblicitario di ogni genere e cassato dalla stessa comunità.

    anobii ha inoltre per me il vantaggio di essere una comunità ampia e non legata al solo suolo italiano, cosa che in rete giudico un pochino ridicola.

    Mi piace

  3. Personalmente preferisco il collegamento alle librerie di bookerang piuttosto che ad amzon ed ibs. Innanzitutto perche’ per me la libreria rimane il “luogo” dei libri e poi perche’ le altre due sono multinazionali mentre la libreria indipendente dove magari trovi il libro fuori catalogo va (sempre secondo me) aiutata a sopravvivere.

    Liked by 1 persona

  4. i siti non legati all’italia finiscono sempre per essere americani/anglofoni piuttosto che internazionali. E’ più facile che sia internazionale un sito italiano.

    Mi piace

  5. Sono d’accordo con Vincenzo, anche io preferisco “annusare” i libri in libreria prima di comprarli. Anzi a volte non sarei nemmeno arrivato a leggerne alcuni (molti) se questi, in vetrina o sullo scaffale, non mi avessero incuriosito.
    Il colore, la dimensione, il carattere del titolo, l’immagine di copertina mi hanno richiamato; è successo qualcosa del tipo “canto delle sirene” e comunque di seduzione si è trattato. Una volta preso in mano il libro…è stato spesso amore a prima vista!

    Mi piace

  6. Esatto amorblu, anche io vado a naso. :). Proprio per questo mi piace bookerang, perche’ e’ un utile strumento per catalogarecondividererecensirecommentare libri sensa pero’ dimenticare le librerie. E poi diciamola tutta, la possibilita’ di evitare regali (ed io regalo spesso libri) sgraditi non e’ male per niente.

    Mi piace

  7. quello dei regali sgraditi può essere evitato anche con anobii 😉 e fin dall’inizio…
    catalogarerecensirecommentare e tutto il resto…idem!

    se bookerang si aprirà anche all’online allora si potrà dire un sito migliore, ma non fino a quando rimarrà attaccato all’idea esclusiva di libreria reale e cartacea.
    non si discute del fatto che piaccia o meno andare in libreria (o in biblioteca), se si è forti lettori questo lo do abbastanza per scontato.
    spesso giro in libreria, controllo i prezzi e poi compro online (soprattutto nuovo, straniero e particolare, per l’usato son fortunata perché son circondata da remainders).
    ho una media di lettura sopra i 60 libri annui e non faccio beneficenza a nessuno, per cui compro dove trovo e ancora di più se fanno sconti; non leggo solo in italiano e le librerie italiane sui titoli stranieri applicano prezzi assurdi, amazon (play e altre) mi consentono di comprare a prezzi minori nonostante le spese di spedizione.

    a questo aggiungo che 50/60 librerie sulle migliaia presenti in italia è un numero ridicolo e alquanto inutile…quando sarà presente su bookerang almeno il 50% delle librerie italiane ne riparliamo.

    Mi piace

  8. Se ne fai prettamente un discorso economico non ho niente o poco da dire.
    Per il resto il numero delle librerie credo sia esiguo (tutto sommato 57 non sono poi pochissime anche se su scala nazionale ovviamente ancora non incidono) solo per una questione di tempo. Il sito e’ ancora nella sua versione beta ed e’ stato presentato per la prima volta non piu’ di 3 mesi fa.
    Ci tengo a dire che non sto dando un giudizio positivo “a prescindere”, dico che mi sembra una buona idea e che potrebbe avere sviluppi molto interessanti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...