I dieci migliori libri del 2008 secondo il New York Times

Anche quest’anno i critici del Nyt Books hanno scelto i libri da non perdere. E c’è ancora Bolaño che, possiamo dire, è stato finalmente scoperto anche da loro 🙂

Roberto Bolaño
Roberto Bolaño

Ecco anche i dieci libri migliori del 2008, secondo il New York Times (dopo i 100 “Notable”).
Ci sono Toni Morrison con il nuovo A Mercy;

Roberto Bolaño con 2666 (in Italia pubblicato da Adelphi). Bolaño c’era anche lo scorso anno con I detective selvaggi, in Italia con Sellerio: bello questo amore dei critici del Nyt Books per il grande cileno.

Gli altri della sezione fiction sono Steven Millhauser con i racconti di Dangerous laughter (in Italia Millhauser è pubblicato da Fanucci),

Joseph O’Neill
con Netherland: ode a New York City narrata da un finanziere olandese che scopre l’amicizia di giocatori di cricket delle Indie occidentali e asiatici.
La cinquina della fiction è chiusa da Jhumpa Lahiri con Unaccustomed Earth, un romanzo sui bengalesi americani.

Fra i cinque “non-fiction” segnalo solo la biografia dello scrittore V.S. Naipaul di Patrick French, The World is what it is.

New York Times – The Best books of 2008.

Annunci

4 pensieri riguardo “I dieci migliori libri del 2008 secondo il New York Times”

  1. Ciao a Tutti!
    Vorrei segnalarvi un libro che a me e ai miei amici è piaciuto davvero moltissimo: Primo libro della vera storia dell’eroe confederato Albin Fuchs. E’ geniale: tra il giallo e il fantasy, ironico e dissacrante (prende in giro i fantasy d’accatto in modo elegantissimo). Tra il romanzo storico e il libro di avventure alla “Tre moschettieri” o “Isola del Tesoro”. In più c’è un giallo sull’autore che vale la pena risolvere. Insomma: leggetelo e metteteci la testa (è richiesto un po’ di cervello, che così viene tenuto in allenamento), anche per risolvere alcuni enigmi “vivi”…Il mio/nostro libro del 2008 (e visto che dovrebbe uscire la seconda avventura, anche degli anni a venire!)

    Mi piace

  2. Io ho letto il libro di racconti di Jhumpa Lahiri, pubblicato in Italia col titolo “Una nuova terra”. E’ veramente molto bello, come gli altri di questa scrittrice, lo consiglio caldamente.
    Ho rivisto anche la classifica dello scorso anno, ho trovato “Una vita libera” di Jin Ha e “E poi siamo arrivati alla fine” di Joshua Ferris; da noi non sono molto conosciuti, ma a me sono piaciuti molto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...