Mario Calabresi, Spingendo la notte più in là, al gruppo di lettura di Cologno Monzese

Discussione intensa ieri sera al gruppo di lettura della Biblioteca di Cologno Monzese a proposito del libro di Mario Calabresi, Spingendo la notte più in là (Mondadori).

Provo qui a sintetizzare alcune delle mie impressioni di lettura. Non intendono in alcun modo esprimere quelle degli altri partecipanti alla discussione, anche se, su alcune questioni, ci siamo trovati in sintonia.

Ho letto il libro di Calabresi come un invito a considerare il punto di vista, le sofferenze, le vite sconvolte di chi ha visto i propri cari morire ammazzati dai terroristi. Di chi ha visto le loro personalità, diverse e complesse appiattite nel ruolo di “vittime del terrorismo” e in quel ruolo nell’ombra abbandonate. Di chi si è sentito abbandonato, isolato nel silenzio, ignorato dalle istituzioni. Continua…

Annunci

Fiera del Libro di Torino 2009

Quest’anno sbaglio o nessuno ha scritto niente sulla Fiera del Libro di Torino (parlo di questo blog, ovviamente)?

Io ci sono andata, come sempre ormai, ma ho avuto la sensazione come se fosse un po’ sottotono… e anche questo silenzio sul blog contribuisce.

Innanzitutto, mancavano gli stand di alcune case editrici che negli anni passati erano presenti; ad esempio, quello della Fernandel, che ci eravamo segnati di visitare.
Altri mi sono sembrati più piccoli (e/o, Neri Pozza) o vuoti di libri (IlSaggiatore, aveva pochissimi titoli di narrativa…).
I corridoi, di contro, mi sono sembrati così ampi… forse erano più vuoti?

Non so, forse è stata solo una mia sensazione, anche perché chiacchierando con qualcuno nei vari stand mi sono sentita dire che non hanno mai venduto tanto come quest’anno.

Per la cronaca, come sempre ecco l’elenco dei miei acquisti:

– il giallo *I segreti dei giardini Hanbury*, Andrea Becca, ed. Fratelli Frilli;
– il giallo *Assassinio nel labirinto*, J. J. Connington, ed. Polillo;
– il graphic novel *9/11. Il rapporto illustrato sull’11 settembre*, Ernie Colon e Sid Jacobson, ed. Alet;
– il primo numero del nuovo Animals, giornale a fumetti;
– traduzione e commenti delle canzoni del boss *Springsteen. Talk about a dream. Testi commentati (1973-1988)*, Ermanno Labianca, ed. Arcana.

Rileggendo, sono stata un po’ monotematica, fra gialli e fumetti.

Qualcuno di voi è venuto? Sensazioni?

*giuliaduepuntozero

Gialli scandinavi: alcune segnalazioni

Gialli scandinavi, originally uploaded by halighalie (foto scattata però da mio papà).

Scrivo questo post come promemoria anche per me, perché c’è parecchio fermento in questo periodo con nuove uscite di gialli scandinavi, e si rischia di perderne qualcuno.

Nei miei giri in libreria e su Internet ho visto:

– *Non deve accadere* di Anne Holt, ed. Einaudi, secondo volume dopo *Quello che ti meriti*  con la “profiler” Johanne Vik e il detective Yngvar Stubø; segnalo sul sito della casa editrice una bella videointervista;

– *Misterioso* di Arne Dahl, ed. Marsilio, anche in questo caso un secondo volume, dopo *La linea del male*, molto bello, ma che per qualche scherzo del destino non mi è capitato di recensire su questo blog; protagonista il gruppo A, speciale unità della polizia di Stoccolma per crimini violenti, del genere Criminal Minds (uno dei miei telefilm preferiti, fra l’altro);

– di prossima uscita *Sentiero nero* di Asa Larsson, sempre ed. Marsilio, autrice de *Il sangue versato* e *Tempesta solare*, ambientati tutti nel Nord della Svezia, a Kiruna;

– anche questo di prossima uscita *Il giardino di pietra* di Kjell Eriksson, ed. Marsilio, new entry;

– *L’uomo che andò in fumo* di Maj Sjöwall e Per Wahlöö, ed. Sellerio, i gloriosi capostipiti del genere giallo scandinavo con la serie di Martin Beck, avevo parlato di Roseanna tempo fa, ma ne sono stati pubblicati tanti altri (devo mettermi alla pari, nell’ordine sono: *Roseanna*, *Un assassino di troppo*, *L’uomo al balcone*, *Il poliziotto che ride*, *L’autopompa fantasma*, *Omicidio al Savoy*.

*giuliaduepuntozero

Erri De Luca, Il giorno prima della felicità

Per fortuna Napoli non è solo la Gomorra di Saviano, ma anche quella di Erri De Luca, così come la ritrae con poche parole, scarne ed essenziali, nei suoi brevi, ma intensi romanzi.

Ed è quella ritratta in Il giorno prima della felicità, una Napoli “vecchissima, scavata, imbottita di grotte e nascondigli“, dove hanno trovato rifugio anche ebrei, per sfuggire alla furia della guerra. Una città che” contiene tutte le epoche“, che “tiene il terremoto sotto e il vulcano pronto” e che è ancora una città” scassata dalle macerie”. E’ la Napoli anni cinquanta del dopoguerra, che con l’arrivo degli americani” faceva carnevale tutti i giorni“, ” monarchica e anarchica …voleva un re, ma nessun governo. Era una città spagnola, che sta in Italia per sbaglio“. Ma è anche la Napoli- come racconta Don Gaetano- che ha liberato da sola la città prima dell’arrivo degli americani.

Non so perchè saltammo come i grilli per le strade tutt’insieme…è quel corpo che si chiama popolo sono le persone che fanno come te e tu fai come loro. E’ una cosa che somiglia a una musica. Ognuno suona uno strumento e quello che viene fuori non è la somma dei suonatori, ma è la musica, una corrente che si muove a onde”

Sono le parole di don Gaetano a lo Smilzo, ‘a Scigna ( la Scimmia ), “ quel minuscolo scopettino da cortile“, secco, affamato, orfano come lui: due orfani di due diverse generazioni.
Continua…

La nuova biblioteca di Cologno Monzese

Questa sera (22 maggio 2009) alle 21 si presenta il progetto della nuova Biblioteca di Cologno Monzese.

Presentazione del progetto, il 22 maggio, ore 21 a Cologno Monzese
Presentazione del progetto, il 22 maggio, ore 21 a Cologno Monzese

L’appuntamento è in Villa Casati (via Mazzini, 9) alle 21.

Ci sono i lettori,  i bibliotecari; e gli architetti che lavorano al progetto.
Si vedrà anche un brevissimo video.

PROGRAMMA DELLA SERATA

“La Biblioteca germoglia e… raddoppia”
(video 10’)
a cura di Studio Plunks
regia di Davide Menchetti

Introduzione e saluti
Sindaco di Cologno Monzese,
Assessore Cultura della Provincia di Milano,
Assessore alla Cultura di Cologno Monzese

Presentazione del progetto a più voci
Marco Dezzi Bardeschi, Architetto, Professore ordinario di Restauro Architettonico del Politecnico di Milano
Raffaella Magnano e Domenico Racca, Architetti , Studio AREAPROGETTI – TORINO
i bibliotecari e i lettori della Biblioteca Civica di Cologno Monzese

Piano operativo e tempi di realizzazione
Danilo Bettoni architetto. Dirigente Area Tecnica del Comune di Cologno Monzese

Da questa sera è aperta anche una mostra sulla lettura e la biblioteca

SALA MOSTRE – Villa Casati
dal 22 al 29 maggio 2009

sala1. Dare spazio alla lettura
sala 2. Dica trentatre (lo stato di “salute” dei nostri primi trent’anni)

orari: sabato dalle 17 alle 19
da lunedì a venerdì dalle 16,30 alle 19

Sergio Leone al festival di Cannes

Oggi al festival di Cannes ricordano l’immenso Sergio Leone proiettando la copia restaurata di Giù la testa. Il restauro è stato eseguito dal laboratorio “L’immagine ritrovata” per la Cineteca di Bologna.

E’ la terza pellicola di Leone restaurata dal Laboratorio di Bologna, dopo, Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto e il cattivo.
I restauri sono resi possibili anche dalla collaborazione di Sky (che tra l’altro sta già trasmettendo le versioni restaurate del secondo e terzo film della trilogia del dollaro).
via FilmReview – Il trailer in inglese del film

Vodpod videos no longer available.

In uscita nuovo libro di Sarasso

Settanta, Simone SarassoSegnalo con grande entusiasmo l’uscita prevista oggi di *Settanta*, il secondo romanzo della Trilogia sporca dell’Italia di Simone Sarasso, edito da Marsilio.

Ricordo con piacere la lettura del primo titolo, *Confine di stato*, e aspettavo davvero con ansia la continuazione della trilogia.

Ringrazio Simone Sarasso che mi ha avvisato dell’uscita!

Grazie Simone, compro il libro appena capito in una libreria, e a sentirci _se ti va_ per una seconda intervista!

*giuliaduepuntozero