A Christmas Carol, parola di Charles Dickens! Uno sguardo ravvicinato sul manoscritto

Charles Dickens, A Christmas Carol, il manoscritto
Charles Dickens, A Christmas Carol, il manoscritto

Oh! But he was a tight-fisted hand at the grindstone, Scrooge! a squeezing, wrenching, grasping, scraping, clutching, covetous, old sinner! Hard and sharp as flint, from which no steel had ever struck out generous fire; secret, and self-contained, and solitary as an oyster.

Comunque la si pensi sul film Canto di Natale di Robert Zemeckis, l’uscita nelle sale e/o l’arrivo del Natale può essere una bella occasione per rileggere, o leggere per la prima volta, il meraviglioso racconto di Charles Dickens. Qui sopra trovate qualche riga del manoscritto originale.
Ho cerchiato una piccola parte riportata poi sotto nella versione stampata in inglese e, alla fine del post, nella traduzione di Luca Lamberti (edizione Einaudi).

Per chi vuole divertirsi a leggere il manoscritto, il New York Times lo pubblica tutto, grazie alla collaborazione del Morgan Library and Museum, dove il documento è conservato. Della copia in alta risoluzione è disponibile anche un file  pdf pronto da scaricare.
Ovviamente una delle attività più divertenti è interpretare le cancellature di Dickens, le parole che ha deciso di non usare.


Oh, ma che stretta avevano le dita di quel benedetto Scrooge! Come afferravano, spremevano, torcevano, scuoiavano e artigliavano, le mani del vecchio avaro! Aspro e ruvido come una pietra focaia, nessun acciaio al mondo era mai riuscito a farne sprizzare una scintilla di generosità, e così era rimasto chiuso, sigillato e solitario come un’ostrica.

Buona lettura a tutti!

Annunci

14 pensieri riguardo “A Christmas Carol, parola di Charles Dickens! Uno sguardo ravvicinato sul manoscritto”

  1. dickens è un grande. io ho letto molti suoi libri tranne, forse, il più famoso, cioè il circolo pickwich. ce l’ho a casa e ho cercato di leggerlo, ma, nn so perchè, rispetto agli altri, bellissimi, che ha scritto, questo mi annoia. magari si tratta di superare le solite 20 pagine. mah! ci riproverò!

    Mi piace

  2. @ per maria *grafologa*: il Sole 24 Ore di oggi, inserto libri, ha un bell’articolo di Francesco Pacifico su “L’originale di Laura” di Nabokov: ricorda come l’edizione in inglese, uscita in collaborazione fra Knopf e Penguin valorizzi molto più di quella italiana di Adelphi, sia l’esemplificazione del metodo di lavoro di Nabokov, sia le *schede manoscritte*, stampate su cartoncino in quadricromia, del colore e della grandezza degli originali.

    ciao ciao

    Mi piace

  3. avete letto il bell’articolo di pietro citati ieri su repubblica? per chi non ha capito dickens, per chi lo accusa di “buonismo natalizio”, è un articolo bellissimo e aiuta a capirne di più. a noi che lo amiamo invece, ci fa un simpatico calduccio da focolare

    Mi piace

  4. Grazie, widepeak, della segnalazione. L’ ho recuperato e l’ ho letto con grande piacere. Lo stesso che provo quando leggo la tua firma, qui con noi.

    Mi piace

  5. Io cello il libro canto di natale (a christmas carol) ma voglio anche il film. Da dove lo posso prendere? Se o sbagliato a scrivere credo che non fa nulla perche io vengo dalla romania.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...