Altai, Wu Ming

Leone di San Marco. Foto di pietro46

Mi aspettavo di più dall’ultimo romanzo di Wu Ming, “Altai”, ed. Einaudi Stile Libero; lo aspettavo, dieci anni dopo lo straordinario “Q“.

Non ho ritrovato quella energia, quella visione, quella  scrittura forte, secca, tagliente, che aveva caratterizzato Q.  Un romanzo un po’ di maniera, in cui traspare, forse troppo, il mestiere dello scrivere.

E’ comunque un romanzo di ottima lettura, ben scritto, una vicenda interessante, tanti personaggi e motivi, anche di attualità.

Alcuni temi e vicende, in particolare, mi hanno colpito e interessato. Continua a leggere Altai, Wu Ming

L’uomo che verrà: ringraziamo Giorgio Diritti per questo grande film

L'uomo che verrà
Una scena del film: le SS portano alcuni civili sul luogo dove verranno fucilati

Credo che dovremmo ringraziare Giorgio Diritti per quanto ci ha regalato con il suo film L’uomo che verrà.

Non solo per il tema (una famiglia contadina sulle colline bolognesi vicino a Marzabotto nei giorni terribili che culminarono nelle stragi effettuate dai nazisti nell’autunno del 1944) ma per la forma con cui lo ha svolto.
Nessuna retorica. Continua a leggere L’uomo che verrà: ringraziamo Giorgio Diritti per questo grande film

Salinger, i suoi racconti sono più belli di Holden


Aveva 91 anni JD Salinger. Da tempo era sparito dalla cronaca. Sono rimasti solo i suoi indimenticabili libri. Ad alcuni piacevano molto, moltissimo, ad altri sembravano troppo legati al momento in cui li scrisse: per molti adolescenti americani, obbligati a leggersi le avventure di Holden Caufield, The Catcher in the rye (Il giovane Holden), entrò presto fra le “letture scolastiche obbligatorie” perdendo probabilmente il fascino che l’opera ha esercitato sui lettori contemporanei.

Oggi i giornali sono pieni del ricordo di JD Salinger, ci sono tonnellate di parole, per un uomo che aveva scelto di stare nell’ombra.
Segnalo solo, per chi non volesse limitarsi ai giornali italiani, il bel servizio del Guardian e quello del New York Times. AGGIUNTA: vi assicuro che merita anche quanto scritto da Louis Menand su The New Yorker [Lo speciale dedicato alla morte di Salinger] nel 2001 in occasione dei 50 anni dall’uscita di The Catcher in the rye.
Continua a leggere Salinger, i suoi racconti sono più belli di Holden

Granta 109, WORK, l’intero numero dedicato al lavoro

Un particolare dalla copertina del numero 109 di Granta
Un particolare dalla copertina del numero 109 di Granta

WORK.

Il numero 109 della rivista Granta è dedicato al lavoro.

Come sempre, il tema che tiene insieme un fascicolo di Granta è quasi un pretesto per raccontare spazi, tempi e idee molto differenti: dall’Europa all’Africa, dai disoccupati a chi è ammalato di lavoro, il numero è pieno di fiction e reportage, compreso uno fotografico da una città del Sud Africa: Ponte City. Continua a leggere Granta 109, WORK, l’intero numero dedicato al lavoro

L’inattesa piega degli eventi, Enrico Brizzi

Pass... - foto: jamesgrayking, flickr
Pass... - foto: jamesgrayking, flickr

Cosa sarebbe accaduto se l’Italia fascista avesse vinto la guerra? Anzi, la Nostra Guerra. Se Mussolini si fosse ricreduto e avesse abbandonato in tempo Hitler, lasciandolo solo e sconfitto contro gli Alleati. Se l’esercito italiano fosse uscito vittorioso, e il Duce avesse regnato incontrastato per anni e anni in una dittatura fascista. Se l’Italia fosse diventata una grande potenza imperiale, la Repubblica d’Italia, con tanto di colonie, le 6 Repubbliche Associate. Se le ex colonie africane fossero state solo la periferia dell’impero, ma un piccolo mondo così rappresentativo. Se il calcio fosse stato lo sport nazionale, e lo strumento per tenere unita la nazione.

Se, se, se…

Continua a leggere L’inattesa piega degli eventi, Enrico Brizzi

I libri più venduti della settimana – 23 gennaio 2010

I più venduti della settimana in assoluto:
1) Volo, Il tempo che vorrei (Mondadori)
2) Barbery, L’eleganza del riccio (E/O)
3) De Luca, Il peso della farfalla (Feltrinelli)
4) Brown, Il simbolo perduto (Mondadori)
5) Allende, L’isola sotto il mare (Feltrinelli)
Continua a leggere I libri più venduti della settimana – 23 gennaio 2010