I Lament, George Hagen

Parmiter Antiques Southsea Luggage - foto: geishaboy500, flickr
Parmiter Antiques Southsea Luggage - foto: geishaboy500, flickr

Devo premettere che questo libro è un sopravvissuto: entrato in casa mia nel 2007 di soppiatto _lo regalavano allo stand e/o alla Fiera del Libro di Torino a chi acquistava più di due libri_ è stato destinato dal mio fidanzato a essere venduto a ogni spedizione fatta in questi 3 anni al Libraccio. Quindi, circa una decina di volte. L’ho salvato dalle sue grinfie solo con la promessa di leggerlo, prima o poi. E finalmente, il mese scorso, alla vigilia dell’ennesimo viaggio per vendere, è giunta l’ora di mantenere la promessa.

La trama parlava di una saga familiare, genere a me congeniale, ma mi dava l’impressione di un libro un po’ stupido e superficiale. Niente di tutto ciò.

*I Lament* di George Hagen, ed. e/o, narra la storia della famiglia Lament: Howard, il padre, ingegnere specializzato in valvole, animo irrequieto e spirito giramondo; Julia, la bella moglie, madre devota, carattere ribelle e volitivo. Di origini inglesi ma vissuti in Africa, i Lament si spostano dall’Africa all’Inghilterra agli Stati Uniti, cambiando città, vita, amici, lavoro, insieme ai loro 3 figli. Will, il primogenito, adottato quando, appena nato prematuro, la vera madre lo abbandona in ospedale nell’incubatrice per fuggire col sorridente e molto più sano figlio di Julia e Howard, per morire schiantati in un incidente stradale; triste e malinconico, serio e giudizioso, Will si rivela la roccia di questa famiglia così strana e sconclusionata. E soprattutto il cane da guardia dei disperatissimi fratelli minori, i gemelli Julius e Marcus, sempre intenti a inventare scherzi, quando non ne stanno già mettendo in atto un altro.

Un libro divertente, è vero, i personaggi sono un po’ strampalati e le situazioni che ne nascono sono spesso buffe; ma anche profondo, serio e un po’ malinconico, con un finale commovente e una bella trama.

Decisamente una bella scoperta, è valsa la pena salvarlo dalla vendita al Libraccio!

*giuliaduepuntozero

Annunci

4 pensieri riguardo “I Lament, George Hagen”

  1. Non in libreria, su Ibs. Mi incuriosisce la trama, ma spero non sia una storiella alla Haddon (“Una cosa da nulla”), perché non potrei reggere per quattrocento pagine. Vado sul sicuro, allora?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...