Solar, Ian McEwan

Sun Installation - foto: ImageMD, flickr
Sun Installation - foto: ImageMD, flickr

Il dono più grande che ci ha fatto dio è senz’altro questo: che quando un fotone colpisce un semiconduttore libera un elettrone. Le leggi della fisica sono talmente benevole, talmente generose. Senta qua. C’è un uomo nella foresta, sotto la pioggia, e sta morendo di sete. Ha con sé un’accetta e comincia a tirar giù gli alberi per berne la linfa. Un sorso per ogni albero. Intorno gli si fa il deserto, niente più piante o animali, e l’uomo sa che per colpa sua la foresta scomparirà presto. Allora perché non apre la bocca e non beve la pioggia? Per il semplice motivo che è molto bravo a tirar giù alberi, perché ha sempre fatto così, e perché considera un po’ suonato chi propone di bere la pioggia. Ecco, la luce del sole è come quella pioggia. Inonda il nostro pianeta, condiziona il nostro clima e la sua vita. Una dolcissima pioggia di fotoni e tutto quel che dobbiamo fare è prendere i bicchieri e raccoglierla! Meno di un’ora di luce solare sulla terra basterebbe a soddisfare i bisogni del mondo intero per un anno.

Ian McEwan, Solar (Einaudi 2010), via InternazionaleLa settimana – Giovanni De Mauro

Advertisements

6 pensieri riguardo “Solar, Ian McEwan”

  1. Ciao a tutti, ciao giulia,

    Interessante, ancora più del contenuto di questo brano, il fatto che, ancora una volta, pur con tutte le buone intenzioni, si dimostra scivolosa e per molti versi paradossale la pratica – questa volta di De Mauro, che anche io leggo ogni settimana – di prelevare da un libro una pagina, che fuori contesto, assume risvolti e permette interpretazioni che, una volta ri-collocate nell’intero libro, assumono ben altri significati.

    Il fatto è che quello di McEwan non è tanto un libro sulle energie alternative, quanto il ritratto – in alcune pagine spassoso – di uno scienziato-CIALTRONE, e del mondo ingenuo-interessato-un po’ fastidioso nel quale vive.

    Insomma, complessivamente, non proprio un libro da usare come manifesto delle energie alternative 🙂

    baci e abbracci

    Mi piace

  2. Dissento da luiginter estrapolando una pagina dal contesto romanzesco questa assume solo il significato che gli diamo leggendola isolatamente, inoltre nel romanzo ho colto una sensibilita’ dell’autore nei confronti delle energie rinnovabili,, se critica c’e’ e’ nei confronti di chi sfrutta per il proprio tornaconto le scoperte altrui.,Nella fattispecie il protagonnista,anche se io ho colto e condiviso una certa simpatia per questo scenziato truffaldino,che non accetta di essere finito.

    Mi piace

  3. ciao rossan,
    certo che, ovviamente, una pagina isolata assume il significato che gli vuoi dare leggendola da sola.
    Io intendevo dire solo dire che non userei Solar come manifesto per parlare a favore delle energie alternative. Questo non perché McEwan autore sia a favore o contro.
    Ma solo perché l’autore implicito del romanzo – e il narratore che tanto impiega del suo discorso indiretto libero per farci entrare nella mente di Beard, scienziato-cialtrone, – non mi è parso che avvesse a cuore “l’importanza delle energie alternative”.

    Comunque, anche a me Beard in fondo è simpatico. Protagonista manipolato ad arte (dall’autore) per essere al centro di una commedia nera. Spesso ho ridacchiato leggendo.
    Detto tutto ciò, mi rendo conto che le letture in circolazione di questo romanzo sono assai varie (giustamente?)
    Pensa che nel gruppo di lettura al quale partecipo, alcuni dei lettori si sono quasi accaniti contro McEwan perché avrebbe mostrato poco zelo a favore del solare ecc.

    ciao ciao

    Mi piace

  4. Io non l’ho ancora letto, qui di sospendo il giudizio.
    Leggendolo riportato da Internazionale, la lettura che si da’ e’ sicuramente quella piu’ facile, intessante pensare che il contesto sia un altro.
    Ciao
    *giuliaduepuntozero

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...