I libri più belli, letti nel 2012

Eccoci ai libri più belli, letti nel 2012.
Parlare, scrivere, consigliare, discutere i libri che, per semplificare, definiamo “belli” ma che ovviamente sono molto di più. Ci accompagnano giorno dopo giorno e spieghiamo e raccontiamo la nostra relazione con loro, i libri, ma indirettamente anche con il resto del mondo.
Anche quest’anno si comincia presto.
Il post dello scorso anno, sui libri del 2011 ha avuto un successo strepitoso. L’obiettivo, come sempre, è di migliorarsi.
Tra l’altro il tipo di commenti negli anni è via via mutato, si è fatto più articolato e diversificato, con toni e registri molto vari. Spesso – e credo sia un gran bene – si parla anche dei libri che ci hanno deluso.

Le regole sono le stesse: i migliori libri letti nel corso dell’anno, indipendentemente da quando siano stati pubblicati. Valgono richieste di consigli, scambi di pareri, suggerimenti…

Come sempre usiamo i commenti.

1.011 pensieri riguardo “I libri più belli, letti nel 2012”

  1. Camilla, non è che puoi lasciarmi così! è criminale…
    carloesse, non ho un blog, ritengo questo il mio blog, ho un sito per il mio lavoro di lettoreambulante e dove segnalo i libri che leggo. e rispondo a tutti quelli che mi scrivono via mail
    PIZZA io vengo anche a roma, sapendolo per tempo, ho amiche a cui posso chiedere ospitalità
    polissena, di Frey avevo letto TANTI PICCOLI PEZZETTI DI ME o una cosa simile molto sconvolgente. mi spaventa un po’ anche l’Ultimo testamento.
    Luigi, direi che possiamo partire con il 2013 e rimando a lì alcuni libri che ho letto
    qui la neve di sta sciogliendo, per fortuna
    ciao

    Mi piace

  2. Io sono molisana c’è qualcuno?. Sono d’accordo con antonellina e camilla e carloesse ,adour vi sta cambiando , sembrate più persone e non nomi che elencano dei titoli ,e siete tutti più fulgidi ,splendenti.Mi piace sentirvi parlare dell’amore ,di quadri ,di venezia,delle alpi :ma quanti siete? E tu Adour che immagini tutti come sei (lo ammetto sono curiosa)? Cmq tutti mi sembrate personaggi reali di un libro ,un bel libro. Ciao ciao

    Mi piace

  3. Ciao amici, più e meno assidui (io pochissimo aimè).
    Chi di voi aveva parlato di Limonov, a parte lambulanteSiomonetta recentemente? Io l’ho concluso qualche giorno fa, ma mi sono presa un po’ di tempo per accurata digestione. Non mi è piaciuto, ma Carrère mi ha fatto pensare parecchio. Per il modo in cui ha presentato questo personaggio che a tratti ami, altri (il più delle volte) letteralmente non sopporti. Mosso dall’ambizione di fare della propria vita un monumento di eroismo (distorto), spinto da pulsioni vitali eccezionale (mal indirizzate), attratto da modelli di vita equivoci (es. Arkan), smanioso di buttarsi nei conflitti per il puro piacere di misurare la propria forza, di giocare ai soldati. E che dire del suo lato artistico? Dal ritratto che ne esce dal libro la creatività di Limonov pare un surrogato di quella manifestazione/esibizionismo della propria forza di cui ha continuo bisogno e che si traduce in parole urlate, slogan, sfoggio della propria potenza sessuale il tutto buttato in pasto a lettori dal palato poco fine. Certo, bisognerebbe leggerlo, ma ciò che il libro suggerisce non è affatto invitante, con l’unica eccezione forse del Libro dell’Acqua.
    E poi pare che Carrère ci chieda di sospendere il giudizio, lui stesso lo fa, davanti a un Limonov che occasionalmente sa impietosirsi verso i derelitti di una Russia caduta in pasto (dopo gli eccessi del Comunismo) a una babele di corruzione. Troppo poco per farcelo amare… ma forse questa è solo la storia di un antieroe, che da questa notorietà e primipostiinclassifica trarrà forse dei vantaggi economici.
    La parte migliore del libro è stata per me la possibilità di ripercorrere eventi tutto sommato recenti che avevo vissuto e conosciuto in maniera superficiale (Cecenia, Strage al teatro della Dubrovka ecc.) e approfondire la figura e l’ascesa al potere di Putin.
    Mi piacerebbe qualche vostro parere..

    Belli gli ultimi post, intensi, pieni di sentimento, di confessioni… questo posto sta cambiando faccia. Grazie Antonio di Puglia.

    Antonella, dalla tua Sardegna scriveva Giallocromo, la cui mancanza si fa sentire da un po’ e che mi ha fatto conoscere Huxley (santo cielo quanto devo a questo blog..) Giallocromo???? Dove sei?

    Ciao devo scappare… a presto

    Mi piace

  4. Ma cos’è oggi santo adour? Ora ci si mette anche @dani ( a ringraziare) che è una pietra miliare del blog,una persona che parla senza fronzoli e che arriva sempre,con le sue recensioni al cuore .No signori non è cosi . Io non ho fatto nulla,non ho cambiato nulla,voi siete stati sempre cosi ,com’è che dice camilla corruschi. Io ho solo tentato di porla su un piano conviviale,di conoscere anche solo eternamente chi sta dall’altra parte ,ma solo per una ragione estremamente egoistica,cioè “perché e per come” dovevo “assolutamente” comprare e leggere il libro suggeritomi. Non so così mi fate sentire un estraneo,uno diverso da voi e non voglio esserlo. Lo ribadisco ,se andate indietro con il blog già polissena ci aveva tentato,forse sono solo stato il click,addirittura una volta ho chiesto ma senza risposta,ma scusate chiedere il nome (vero) si può o è peccato .Secondo me voi non vedevate l’ora di conoscervi “veramente”

    @dani : se non ricordo male fu camilla che come te non fu entusiasta del personaggio e ciò provocò le ire di altri,successe un patatrac

    @Camilla : perché così poca autostima ma dai !una mente corrusca come la tua (quanto mi piace questo aggettivo ormai lo uso su tutto come l’aceto balsamico)😉 cosa c’è? Va tutto bene?

    @polissena: ti chiedo scusa se ti cito sempre, ma dico sempre quello che penso,ahimè! Certo sei sempre la mia musa, lo leggerò lo avevo già appuntato L ULTIMO TESTAMENTO DELLA SACRA BIBBIA di James Frey,ma l’edizione guanda qui da me non è molto facile da trovare. Bello (necessariamente bruna !….. sono bionda ahahaha🙂 .

    Ciao @antonellina:anche tu dovresti essere uno spirito libero,trascinali in pizzeria.

    Ciao @anna: come sono? Ti dirò invece i mio più grande difetto :la spontaneità e il mio più grande pregio: la spontaneità. Quindi,dipende da come mi vedi.

    Per tutti i romani de roma ehi, sieti tanti perché non riunirvi anche subito,parlare a tavola guardandosi o sorridendosi tra una stella artois o un buon rosso (un salentino meglio),credimi camilla è una delle poche bellezze della vita. Sono sicuro che carloesse terrà alta ,altissima la discussione. Ci sono tutte le ragioni per un SI nessuna per un NO!
    PS : cinema Django unchained (d muta) uno dei più grandi film degli ultimi anni (e non è da sd da peter pan) Christoph Waltz (ricordate il colonello delle ss in bastardi senza gloria) strepitosoooooo !

    Mi piace

  5. @polissena
    speriamo non ti sia mangiata antonella in saor! E abbia scartato dal piatto quelle giallo-cromo (lo so: sono uno spirito di rapa).
    @ lettoresimonettaambulante
    Blog o non blog ci sono passato, e ho trovato tante belle recensioni (slurp!): un diversivo alle mie esplorazioni su A-Nobii.
    @ Dani
    bentornata. E grazie delle tue note su Limonov. Che non ho letto e ancora non ho deciso se leggere. Da un lato mi attrae, dall’altro ho una marea di libri in attesa, molti dei quali mi attraggono di più. Forse aspetterò la ripubblicazione tra gli Adelphi più economici (2 o 3 annetti ?)
    @antonellina
    …Feltrinelli, Mel-ibs,… giocoforza le frequento di sovente anche io. Chissà se ci siamo già incontrati senza riconoscerci. Ed in effetti è quello che mi chiedo ogni volta che entro in una di queste librerie romane: chissà se qualche persona di questa gente qui intorno è qualcuno che conosco solo per nick!
    Da ibs,(ex Mel) per esempio sono passato venerdì sera, tra le 6 e le 7 e ho fatto una ricca spesa. Ci dovrò anche tornare in settimana per ritirare un libro che ho ordinato.
    @camilla
    grazie per il provare le stesse affinità che spesso trovo anch’io in quello che dici tu. Ma non so se sono abbastanza corrusco.
    @adourdellepuglie
    Temo che a volte mi sopravvaluti. La mia cultura è dispersiva e costellata di vaste lacune.
    @ Tutti
    Mi piace questo vostro cercarvi (“Io sono del Molise, io della Sardegna, io di Mantova,….. chi c’è in linea?”). In attesa che Luigi inauguri un post per questi nostri tentativi di contatto reale (potrebbe chiamarsi “i lettori più belli del 2012 “) , ci trasferiamo nel 2013 o continuiamo qui, riservando il nuovo anno ai commenti più “on topic”?

    Mi piace

  6. Poiché “vi stimo fratelli”quando succede nel mondo qualcosa di importante, faccio un giro nel blog per leggere qualche vostro commento e come sempre trovo cose interessanti, ma era così tanto che non passavo da queste parti che mi sono impressionato per il numero altissimo di post che da Dicembre avete scritto, così ho cercato di fare una rapida e sommaria lettura ( mi riservo di leggere con più calma), quindi mi scuso se non commenterò tutti, ammesso che a qualcuno importi, ovviamente….
    @ Camilla
    Io sono lontano dal tuo pensare, ma mi hai commoso con le tue parole sul Papa
    @ Adour, sono io molto onorato di averti letto e ti ringrazio per il bellissimo accostamento a Hemingway, ma purtroppo per me, niente a che vedere con lui, né intellettualmente ne fisicamente ( mi mancano: il rum caraibico, le pinte di birra e i sigari cubani), emotivamente chissà?
    @Carloesse,
    Roma è incomparabile, ma sento che hai sempre Genova nel cuore, lo hai trovato Maggiani? Io leggo molto i genovesi: Licalzi, Paglieri, Beccati…
    @Antonella
    Se non lo hai già letto, ti consiglio “Passavamo sulla terra leggeri” di Atzeni, il solo titolo, mi fa venire i brividi, per la sua bellezza e intensità.Vi si racconta l’ epopea del Popolo sardo. Nel blog ho trovato solo un’altra persona che lo avesse letto, Silvana
    @Polissena
    “L’ ultimo testamento della sacra Bibbia” l’ho avuto fra le mani in libreria, attratto soprattutto dal titolo. Ho dato un rapido sguardo allo strillo di copertina e ho letto alcune pagine. Ti confesso che non mi sono sentito di continuare, il modo di scrivere è tosto e per quel poco che ho letto, le argomentazioni, per me poco digeribili, ma è un mio limite e quindi non posso fare un commento degno, di quelli per intenderci, che fai tu benissimo
    @A Illex, Lucilla, Vera e molti altri, un caro saluto
    Per finire, tutta la mia stima e affetto a Benedetto XVI, per il suo gesto coraggioso e umile.
    Ennore

    Mi piace

  7. Anch’io da stamattina volevo ringraziarti Camilla, per le parole che hai detto sul nostro caro Papa Benedetto, mi hai fatta commuovere. Io sono cattolica, come sai. Ed anche io come Ennore ringrazio il nostro Papa per il suo grande gesto, umile forte coraggioso. Ora e’ tempo di preghiera per me, perche’ la Chiesa sappia “rinnovarsi”. Ciao a tutti. E un caro abbraccio a te Ennore. andiamo verso il 2013?!…

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...