Limbo, Melania Mazzucco

Ieri al gdl di Mantova, Librar, abbiamo parlato di Limbo di Melania Mazzucco (Einaudi). Visto che è stata una discussione molto intensa e coinvolgente volevo riportarvene un assaggio, anche per rispondere ad Antonella che si accinge a leggerlo.

Immagine

L’idea è poi quella di fare una sorta di ponte dal gruppo faccia a faccia a quello virtuale. Se avete già letto il libro o magari quando lo farete potete contribuire alla nostra discussione iniziale.

Intanto la scelta che ho fatto io con molta convinzione non è stata facile da accogliere dai componenti del gruppo per vari motivi: qualcuno pensava che la Mazzucco fosse un’autrice difficile, altri erano frenati dalla lettura del risvolto di copertina e temevano l’argomento troppo doloroso.

Alcuni altri hanno addirittura pensato di venire alla discussione per poi decidere se leggerlo o meno. Tutto legittimo, certo, ma questi ultimi secondo me si sono sentiti come quando in una giornata caldissima vai in spiaggia e siccome non hai il costume non puoi fare il bagno.

Ma veniamo alla discussione. Tutti hanno avuto parere molto positivo sul libro, cosa che spesso uccide il gdl perché al di là di “bello, davvero” non succede molto altro. Qui invece no e il merito va tutto a Limbo.
Continua a leggere Limbo, Melania Mazzucco