Jean Echenoz, ’14: ironia d’autore per narrare la grande guerra

Aggiungo anche questo ’14 (Adelphi), dello scrittore francese Jean Echenoz, alla lista dei libri sulla prima guerra mondiale.

La Mitrailleuse, 1915.  Christopher Richard Wynne Nevinson 1889–1946 Olio su tela. Tate Modern
La Mitrailleuse, 1915. Christopher Richard Wynne Nevinson (1889–1946) – Olio su tela. Tate Modern

È un romanzo di poco meno di 100 pagine nel quale l’autore impiega il suo stile – conosciuto nei lavori precedenti sulle vite di Maurice Ravel (Ravel 2007), Emil Zátopek (Correre, 2009), Nikola Tesla (Lampi, 2012) -per guidarci nel gorgo della guerra osservando i destini di alcuni giovani uomini di una cittadina della Vandea.

Uno stile caratterizzato soprattutto da un discorso indiretto libero leggero e denso di ironia d’autore, che contrasta, rendendola più forte e mettendola nella giusta distanza e prospettiva, con la tragicità della condizione umana nel conflitto.
Continua a leggere Jean Echenoz, ’14: ironia d’autore per narrare la grande guerra

Michela, idee dalla mia partecipazione al gruppo di lettura

Ecco invece l’impressione di Michela, dopo i suoi due primi incontri al gruppo di lettura di Cologno Monzese:

Quello che ho scoperto partecipando per la prima/seconda volta al Gdl:

Partecipare a un gruppo di lettura è come leggere (e rileggere) lo stesso libro più volte. È bellissimo soprattutto questo: all’inizio, dopo il primo intervento di presentazione di un libro, si ha sensazione che tutto – su quel libro – sia già stato detto e non ci sia quasi più nulla da sviscerare. Poi, a ogni intervento degli altri partecipanti, si aggiungono sempre un’infinità di tasselli, di letture, di curiosità, di approcci…

Il giro di interventi intorno a un tavolo (così si svolge la serata di confronto libresco al nostro Gdl) è come il dispiegarsi a ventaglio di un libro.

E dopo magari viene voglia di rileggere il libro già letto, per ritrovarci (o magari non ritrovarci) quello che non si era trovato durante la nostra prima lettura, ma che qualche altro lettore ha detto di aver incontrato durante la sua, di lettura.

Lorenzo: “Il mio esordio al gruppo di lettura”

Giovedì scorso al gruppo di lettura di Cologno dedicato al libro di Adriana Zarri, Un eremo non è un guscio di lumaca sono arrivati nuovi lettori.
La cosa ha fatto molto piacere a tutti noi. Ho chiesto ad alcuni di loro di darci un’impressione della loro prima esperienza.
Ecco cosa ci ha mandato Lorenzo:
Continua a leggere Lorenzo: “Il mio esordio al gruppo di lettura”

I 10 libri più belli del 2014 secondo il New York Times

Contribuisco anch’io con una lista dei migliori libri del 2014: è quella appena pubblicata dal New York Times. Il quotidiano americano sceglie i 5 romanzi e i 5 non romanzi (fiction – nonfiction) migliori. Uno dei romanzi e uno dei saggi, come indicato nella lista, sono stati tradotti anche in italiano, dunque possiamo ben approfittare di questi consigli di lettura. Continua a leggere I 10 libri più belli del 2014 secondo il New York Times

I libri più belli del 2014 secondo l’Economist

Eccoci a quelli dell’Economist. I libri più belli del 2014 secondo il settimanale inglese. Solitamente più interessante nelle scelte di saggistica che in quelle di narrativa.

Questi alcuni dei volumi selezionati.

The People’s Republic of Amnesia: Tiananmen Revisited, di Louisa Lim. Oxford University Press.
Una ricostruzione degli eventi di Piazza Tienanmen, 25 anni dopo.
Continua a leggere I libri più belli del 2014 secondo l’Economist

I 100 libri “notevoli” del New York Times

Altra lista, questa è dei “notable books del New York Times per il 2014, che precede di qualche giorno quella dei libri più belli.
I “notable” sono interessanti perché in una selezione così ampia si possono trovare idee molto originali che in genere non finiscono nella shortlist dei migliori.

Qui ne cito solo alcuni. L’elenco completo sul sito del New York Times.

A BRIEF HISTORY OF SEVEN KILLINGS di Marlon James (Riverhead).
La storia attorno al tentato omicidio di Bob Marley nel 1976: politica, classe, razza e violenza in Giamaica.
Continua a leggere I 100 libri “notevoli” del New York Times