Proust, corpo a corpo pieno di tensioni

Marcel Proust
Marcel Proust, illustrazione: Wesley Merritt/The Telegraph

INTERVISTA A UN LETTORE DELLA RECHERCHE, PARTE TERZA

** Dunque, a che punto siamo?

Siamo al terzo volume, La parte di Guermantes: io ho letto più o meno la metà di questa parte.

** Più che altro vorrei subito capire se è cambiata la tua lettura nel corso dei tre volumi che hai letto.

Sì ecco questo mi sembra davvero un passaggio importante. La maturazione del lettore della Recherche. Diventa un lettore sempre più consapevole, più attento, credo anche più critico, proprio nel senso che non si limita ad accettare tutto come se fosse un blocco senza pieghe e ombre.
Continua a leggere Proust, corpo a corpo pieno di tensioni

Annunci

I 10 libri più belli del 2015 secondo El País

Alla selezione dei libri più belli secondo il New Tork Times e a quella di Repubblica, aggiungo la lista dei 10 libri migliori del 2015 secondo il quotidiano spagnolo El País, un elenco contenuto nel blog Babelia.

McEwan, Ian
Lo scrittore Ian McEwan

A 50 critici e collaboratori è stata chiesta la lista dei libri migliori dell’anno e ciascuno di loro (24 uomini e 22 donne di Spagna e America Latina) ha scelto 5 titoli assegnando un punteggio da 5 a 1.

Alla fine, tirate le somme, ecco quali sono i libri che hanno raggiunto i voti più alti. Continua a leggere I 10 libri più belli del 2015 secondo El País

I libri più belli del 2015 secondo il New York Times

te-nehisi-coates
Te-Nehisi Coates

Anche quest’anno, puntuale a dicembre, ecco la lista dei dieci libri migliori di questi dodici mesi secondo il New York Times.

Fiction

Magda Szabò, The door
Al primo posto nelle scelte degli editor della Sunday Book Review del quotidiano di New York troviamo però un romanzo uscito nel 1987 in Ungheria e ora “scoperto” negli Stati Uniti. Si tratta de La Porta (The Door nell’edizione americana pubblicata da New York Review Books), di Magda Szabò (nata in Ungheria nel 1917, morta nel nel 2007), pubblicato  in Italia da Einaudi ormai più di dieci anni fa.
Continua a leggere I libri più belli del 2015 secondo il New York Times

Yitzhak Rabin, forse la pace

Un nuovo libro ricostruisce la storia dell’omicidio del primo ministro che aveva scelto la via degli accordi con i palestinesi

Quando l’estremista ebreo Yigal Amir sparò e uccise Yitzhak Rabin, la sera del 4 novembre 1995, nella piazza dei Re di Israele a Tel Aviv c’erano oltre 100mila persone.

Rabin
Yitzhak Rabin

Erano sostenitori del processo di pace che il primo ministro Rabin aveva avviato con i palestinesi.

Continua a leggere Yitzhak Rabin, forse la pace