Marcel Proust in un filmato del 1904

Marcel Proust, 1904, fermo immagine di un filmato pubblicato nel febbraio del 2017
Marcel Proust, 1904, fermo immagine di un filmato pubblicato nel febbraio del 2017

Emozionati per le immagini di Proust che scende le scale?
Diciamo che fa lo stesso effetto che potrebbe fare a un fan di un calciatore fenomenale vederlo camminare per la strada e non in campo: un uomo normale.
Sì insomma, irriverenza a parte, vedere uno scrittore non fa un grande effetto.

Nelle immagini del 1904 annunciate da uno studioso di letteratura, Jean-Pierre Sirois-Trahan, dell’Université Laval de Québec, vediamo Marcel Proust nel 1904, solo nove anni prima la pubblicazione di Dalla parte di Swann, il primo volume della Recherche.
Proust si vede al secondo numero 37. È al matrimonio di Armand de Guiche, un amico. Scende le scale, a destra della ripresa, vestito in modo meno formale – almeno per l’epoca – degli altri invitati. Continua a leggere Marcel Proust in un filmato del 1904

Addio al grandissimo Umberto Eco

umberto-eco

Scrittori al lavoro, una raccolta di fotografie

William Faulkner (da writersatwork.pfauth.com)
William Faulkner (da writersatwork.pfauth.com)

Una segnalazione di un blog davvero bello e molto apprezzato dai lettori: Writers At Work (@writersphotos su Twitter) raccoglie foto di scrittori al lavoro, seduti alla scrivania, intenti a scrivere o a conversare.

Continua a leggere Scrittori al lavoro, una raccolta di fotografie

Nadine Gordimer legge un racconto (1923 – 2014)

Addio a Nadine Gordimer, l’autrice bianca sudafricana che ha urlato il dolore per il suo paese afflitto dall’apartheid e poi la gioia del trionfo della libertà e di Nelson Mandela e poi ancora la preoccupazione e la disillusione per la dura realtà degli anni della ricostruzione e della conciliazione.
Premio Nobel nel 1991.

La ricordiamo anche qui dal blog con questo video: è lei che legge un suo racconto “Loot” alla Harvard University nel 2005. Il racconto fa parte della raccolta Loot and Other Stories

Perché leggere ancora Shakespeare

“A 450 anni dalla sua nascita e a 398 anni dalla sua morte, Shakespeare resta colui che scorre nelle nostre vene più di chiunque altro, la fonte principale delle nostre ispirazioni”.

Lo scrittore spagnolo Javier Marías (ne abbiamo parlato spesso nel nostro blog) celebra il drammaturgo inglese con un articolo sul quotidiano spagnolo El País che cattura in ogni parola. Continua a leggere Perché leggere ancora Shakespeare

Gabriel García Márquez intervista Pablo Neruda

Gabriel García Márquez che intervista Pablo Neruda, premio Nobel per la Letteratura 1971. Un incontro tra grandi avvenuto solo due giorni dopo la vittoria del premio da parte del poeta cileno e che, a pochi giorni dalla morte dello scrittore colombiano, torna di grande attualità.

Continua a leggere Gabriel García Márquez intervista Pablo Neruda