Giorgio Albertazzi, “il ragazzo di Salò” volontario della Legione di assassini della “Tagliamento”

Militi_del_Battaglione_Tagliamento
Militi del Battaglione Tagliamento con Mussolini

Giorgio Albertazzi: uno dei più grandi attori di teatro italiani ma anche milite di una delle più sanguinarie formazioni della Repubblica sociale, impegnata nella repressione di partigiani. Qui viene ricordata, in particolare, l’azione terribile in Valsesia dal dicembre del 1943, il Natale di sangue.

di Edoardo Frittoli

La LXIII Legione D’Assalto “Tagliamento” fu una delle formazioni più sanguinarie della Repubblica Sociale, quasi interamente impiegata nella repressione antipartigiana.

Il “ragazzo di Salò” Giorgio Albertazzi militò volontariamente nella 3a Compagnia come Sottotenente, addestrato a Lucca presso la scuola Allievi Ufficiali. Aveva pronunciato il giuramento militare tedesco in quanto la Tagliamento era stata inizialmente inquadrata nella II Divisione paracadutisti germanica.

Continua a leggere Giorgio Albertazzi, “il ragazzo di Salò” volontario della Legione di assassini della “Tagliamento”

Anche Gruppi di lettura a Piccoli Editori, Mantova

A Mantova, dal 27 (venerdì) al 29 maggio (domenica) si terrà la settima edizione di Piccoli Editori. Anche quest’anno un appuntamento ricco di iniziative, incontri e mostre.

Il programma completo lo trovate sul sito della Biblioteca Baratta di Mantova, luogo attorno alla quale ruota tutta la manifestazione.

Piccoli Editori è stata quest’anno inserita nelle manifestazioni di Mantova Capitale italiana della cultura e si è arricchita e rinnovata rispetto alle precedenti edizioni.

Sabato 28 maggio, alla Chiesa di Santa Paola (Piazza dei Mille 16/d) alle 11:30 si parlerà anche di Gdl.
Leggi con me: prove di dialogo tra gli editori e i gruppi di lettura
Ringrazio Simonetta Bitasi (lettoreambulante) – che si occupa dell’intera consulenza del progetto Piccoli Editori e che coordinerà questo incontro – per avermi invitato insieme con Isabella Ferretti di 66thand2nd e Maurizio Vento di Sellerio.

Se passate da Mantova venite a dire la vostra.

Piccoli Editori, Mantova, 27, 28, 29 maggio 2016

Emmanuel Carrère, Il Regno: il racconto di una lettura di Luca e degli Atti

Il fascino delle voci: dell’evangelista, di Paolo e dello scrittore che scrivendo ci parla soprattutto di quello che ha letto; di noi lettori che parliamo di questo libro, dei Vangeli, di altre letture

emmanuel-carrere
Emmanuel Carrère

Quando, a inizio maggio, alcuni di noi si sono incontrati per scambiarsi alcuni pensieri provocati dalla lettura de  Il Regno (Adelphi 2015), il libro che Emmanuel Carrère ha dedicato alla storia dei primi cristiani (definisco così per semplificare, in verità chi l’ha letto sa che è una cosa un po’ diversa e più complessa), mi ha fatto piacere pensare che in un certo senso Carrère fosse lì con noi.

La voce del narratore di Carrère, molto precisa e con un’identità decisa e riconoscibile, descrive e racconta la lettura e l’interpretazione che dei fatti – molti e controversi – fanno gli evangelisti e Paolo. In particolare, è il racconto della lettura di Luca, del suo Vangelo e degli Atti degli Apostoli, oltre che delle Lettere di Paolo. Continua a leggere Emmanuel Carrère, Il Regno: il racconto di una lettura di Luca e degli Atti

Il premio Pulitzer “fiction” al romanzo della guerra in Vietnam

Lunedì 18 aprile sono stati assegnati i premi Pulitzer 2016 (è l’anno del centenario dei prize).
Segnalo solo il libro nella categoria fiction.

È The Sympathizer. Un romanzo di Viet Thanh Nguyen , professore universitario che debutta nella narrativa a 45 anni, con una storia a cavallo fra Vietnam e Stati Uniti.

Continua a leggere Il premio Pulitzer “fiction” al romanzo della guerra in Vietnam

Proust, Recherche, La prigioniera, il 27 aprile

Il 27 aprile ci sarà l’incontro sul quinto volume della Recherche di Marcel Proust, La prigioniera.

È il primo libro dell’immenso sforzo di Proust, uscito dopo la sua morte. In un certo senso, è meno suo. Perché non ha potuto curarlo fino alla pubblicazione, e sappiamo quanta cura ci mettesse, quanta passione, quanti ripensamenti e pignolerie.

La Prigioniera esce dieci anni dopo Swann, nel 1923. Continua a leggere Proust, Recherche, La prigioniera, il 27 aprile

Il mondo delle canzoni di Bob Dylan in una serie tv

Secondo Variety – ripresa oggi da Repubblica – Amazon e la società di produzione cinematografica Lionsgate stanno lavorando a una serie tv ispirata ai personaggi delle canzoni di Bob Dylan.
La serie dovrebbe chiamarsi “Time Out of Mind” – titolo di un album di Bob Dylan del 1997.

bob-dylan
Bob Dylan

La contaminazione fra media e generi è sempre affascinante. È una prova cui il lettore si sottopone, magari con spirito contraddittorio, ma – credo- meriti sempre disponibilità.

Continua a leggere Il mondo delle canzoni di Bob Dylan in una serie tv